Conferenza sul ruolo dei nonni

 

slide Breganzona, 24 novembre 2010,

Presso l’aula magna delle scuole elementari di Breganzona, si è svolta la conferenza sul tema: "IL RUOLO DEI NONNI IN UNA SOCIETÀ CHE CAMBIA", organizzata dall’Universal Peace Federation Ticino.

La conferenza è stata magistralmente moderata dal dott. Alberto Zoffili.

Il primo relatore, l’educatore sociale Giuseppe Termine, ha spiegato come la famiglia debba essere conosciuta non solo come un insieme d’individui, ma sopratutto di generazioni: con la nascita di un figlio, infatti, nascono anche due genitori e quattro nonni. Compare una nuova identità, si costruiscono nuovi ruoli, sorgono differenti responsabilità e nuove frontiere del cuore da dover vivere ed esplorare insieme. Durante la serata è stato evidenziato più volte come l’arrivo di un nipote apra nuovi orizzonti dell’affettività che altrimenti resterebbero sconosciuti. È anche stato spiegato come l’amore che i nonni elargiscono sia puro, verticale, e una fonte inestimabile per il radicamento di un bambino: con esso si accede a un nuovo livello del cuore che include forti implicazioni affettive ed emotive. Per il bambino, la partecipazione dei nonni è una presenza importante perché essi sanno accoglierlo con amore disinteressato, e contribuiscono a fare di lui una vera persona. (Relazione di Giuseppe Termine)

Il secondo relatore, professor René Lehmann, si è soffermato essenzialmente sui compiti che i nonni devono svolgere in una società che cambia velocemente. Ha approfondito soprattutto due punti che un nonno deve mettere in pratica: il saper ascoltare, quindi accogliere i nipoti, saper dire anche di no e il saper riformulare i ruoli della famiglia. Ha parlato della necessità di superare l’egocentrismo che rende difficili i rapporti fra figli, genitori, nipoti e nonni. Il relatore, ha spiegato che bisogna riconoscere nel nipote un’anima in cammino che va amata e aiutata a crescere. Ha ribadito che Il compito che tocca ad ogni nonno è quello di saper trasmettere dei veri valori alle nuove generazioni. (Relazione dott. Lehmann)

Il terzo e ultimo relatore, Mauro Sarasso, impegnato da diversi anni con l’associazione genitori di Malnate, ha presentato un progetto realizzato grazie alla collaborazione tra le scuole del comune lombardo e un centro culturale di persone anziane. Un gruppo di nonni del centro si sono resi disponibili per narrare ai bambini alcune vecchie storie e spiegare com’era organizzata la parte vecchia del paese ai loro tempi. Per molti dei nonni che hanno partecipato al progetto, la possibilità di raccontare le attività che facevano da giovani e mostrare questi luoghi ha permesso di rievocare il passato e di condividere le loro esperienze con le nuove generazioni. (Relazione di Mauro Sarasso)

La serata si è conclusa con un momento conviviale tra i presenti.