Serata inaugurale della UPF-Ticino

 

Inaugurazione UPF-Ticino Lugano, 18 giugno 2009

nella sala conferenze del Canvetto Luganese si è svolta la serata di inaugurazione della Universal Peace Federation UPF-Ticino.

 

Giuseppe Termine (presidente UPF Ticino) ha spiegato i motivi fondanti della iniziativa ticinese, ha auspicato una reale collaborazione sul territorio delle realtà di volontariato per promuovere "La cultura della Pace" nel nostro paese.

 

La serata è stata anche l’occasione per valorizzare il lavoro svolto da:

Maurizio Tamagni (presidente della Fondazione Tamagni) che ha illustrato ai presenti l’importanza della prevenzione alla violenza giovanile, le sue parole sensibilmente commosse, possono essere riassunte nello slogan "Con la testa e non con le mani", un appello a risolvere i conflitti con le qualità alte della persona perché episodi così tragici non si ripetano.

Federico Mari (presidente dell’associazione S.O.S. infanzia) ha illustrato l’attività di volontariato decennale e messo in guardia sui pericoli che corrono nella rete, come questo utile strumento è purtroppo usato per una grande maggioranza in forma illegale con esiti disastrosi soprattutto per i giovani, un invito a vigilare è stato rivolto soprattutto alle famiglie per proteggere i propri figli e quelli altrui. A tutti il messaggio di acquisire una più piena maturità per accogliere e trasformare il "male" della nostra società.

Mauro Sarasso (segretario generale UPF Italia) ha illustrato gli scopi della Federazione e soprattutto lo spirito che la muove. Il discorso "Una nuova visione di pace per il XXI secolo" ha mostrato chiaramente che oggi è il tempo di entrare in una nuova era di Pace. Il nostro lavoro consiste nell’andare oltre le differenze per abbattere tutte le barriere che dividono e realizzare "un’unica famiglia sotto Dio".


 

La serata si è conclusa con il conferimento del titolo di "Ambasciatore di Pace" per l’impegno svolto ai signori:

 

foto ambasciatoreMaurizio Tamagni presidente della Fondazione Tamagni.

La fondazione è stata costituita per onorare la memoria di Damiano ed ha come scopo la prevenzione della violenza giovanile e l'aiuto alle famiglie coinvolte.

vai al sito


 

foto ambasciatoreFederico Mari presidente dell'associazione Adonet (Telefono S.O.S. Infanzia).

Riconosciuta a livello cantonale dal Dipartimento Opere Sociali, lavora con serietà a tutela dei minori. S.O.S. Molteplici sono le direzioni di lavoro che impegnano i volontari. Innanzitutto la gestione di una linea telefonica per la raccolta di segnalazioni di maltrattamenti.

vai al sito


 

foto ambasciatore Silvano Colosio presidente della Sezione Samaritani di Locarno.

La Sezione samaritani di Locarno e dintorni promuove il volontariato nei servizi di salvataggio, sanitari, sociali e lo svolgimento di compiti umanitari conformemente all’ideale della Croce Rossa. Contribuisce in modo che ogni vittima d’un infortunio o di una malattia improvvisa riceva un primo soccorso adeguato e che ogni persona bisognosa fisicamente e psicologicamente riceva aiuto. Stimola la presa di coscienza nell’ambito della salute e la prevenzione degli infortuni mediante lo svolgimento di corsi.

vai al sito