Corso HARP, Pasqua 2016

Gruppo giovaniLugano, 25 - 28 marzo 2016,

Dal 25 al 28 marzo 2016 si è tenuto a Lugano una piccola colonia alla quale hanno partecipato 19 ragazzi dai 15 ai 20 anni. Per dormire si sono organizzate tre famiglie che hanno ospitato dei ragazzi secondo le loro disponibilità.

Il primo giorno è stato il momento dell’arrivo dei ragazzi, chi è arrivato prima ha aiutato a preparare una merenda per poi mangiarla tutti insieme una volta che tutti fossero arrivati. La sera è stata fatta l’apertura della colonia spiegando brevemente le attività dei giorni successivi e facendo un po’ di giochi per rompere il ghiaccio e costruire il gruppo.

"All’inizio ero un po’ a disagio perché non conoscevo tutti, ma quando abbiamo fatto un po’ di giochi insieme alla sera mi sono resa conto di essere davvero felice di essere qui!" (uno dei partecipanti)

Il secondo giorno è stata fatta una passeggiata di 20 km da Breganzona a Gandria, durante tutta la passeggiata il tempo è stato abbracciato dal sole e dall’allegria dei ragazzi, che essendo per la maggior parte italiani hanno goduto del bel panorama che il lago e le montagne ticinesi offrivano. È stata una splendida giornata in cui sono stati dedicati dei momenti anche per riflettere su temi importanti come l’importanza di essere coerenti con sé stessi, e del pensare prima di fare delle scelte nella vita.

"Mi è piaciuta molto la discussione fatta a pranzo, ascoltare gli altri e poter raccontare le proprie esperienze era davvero molto bello e utile." (uno dei partecipanti)

Tutti hanno partecipato con entusiasmo alle discussioni dando una propria opinione, successivamente è stato fatto il pranzo (al sacco) e tutti hanno mangiato allegramente ancora discutendo sui temi lanciati. Una volta giunti a Gandria è stato lasciato un momento di meditazione ai ragazzi per riflettere su loro stessi e dopo quando è stato annunciato di dover tornare indietro molti ragazzi hanno risposto che avrebbero voluto continuare a passeggiare. A causa dell’orario si è deciso di tornare a Breganzona dove la sera sono stati fatti alcuni giochi da tavolo e una buona cena.

"Il giorno della passeggiata è quello che mi è piaciuto di più, il tempo era stupendo e tutti eravamo uniti. Non poteva esserci giornata migliore per stare insieme all’aperto." (uno dei partecipanti)

La domenica di Pasqua la mattina si è fatto il gioco della linea che permetteva ai partecipanti di essere onesti. In seguito è stato approfondito il tema della coscienza con una discussione diretta da Robin Chionna. Il pomeriggio per pranzo è stata fatta una gustosa grigliata di cui tutti i ragazzi erano entusiasti, seguita da un dessert a base di gelato. L’atmosfera è stata leggera e tutti hanno chiacchierato insieme divertendosi.

Una volta soddisfatti del pranzo e un po’ riposati, è stato deciso di andare al parco Tassino per giocare insieme.È stata lasciata molta libertà ai ragazzi affinché potessero formare piccoli gruppi di attività che potevano interessare a chiunque, dal calcio o pallavolo, a piccoli gruppi di discussione.

La sera è stato ripreso il tema della coscienza e anche quello del rapporto con i propri genitori e in seguito ad una breve introduzione è seguita la visione del film "Brave"

Il giorno seguente essendo il giorno delle partenze è stato dedicato sin dalla mattina alla preparazione dei bagagli e a una veloce pulizia del luogo. Tutti i ragazzi erano entusiasti di quest’esperienza esprimendo il desiderio di avere un’altra opportunità per passare altro tempo assieme.

"Grazie davvero di tutto, per la vostra ospitalità e per quello che ci avete offerto! Siamo molto contenti che questa colonia abbia avuto luogo. Siete molto gentili e disponibili." (uno dei partecipanti)

I ragazzi che si sono messi in gioco per l’organizzazione hanno infine lasciato un breve resoconto, molto positivo, e che esprime il desiderio di avere un’altra occasione per dare il meglio.

"Quest'anno ho avuto l'opportunità di essere uno degli organizzatori-staff dell'incontro. È stata una sfida per me, sia nella fase di preparazione, sia durante l'incontro stesso. Alla fine sono stato contento di aver dato questa opportunità ai ragazzi di trovarsi insieme e condividere contenuti ispiranti e tanta gioia insieme. È stata una bella opportunità di crescere tutti insieme. Siamo grati a tutte le famiglie svizzere che hanno reso possibile questo e speriamo di avere la stessa opportunità anche l'anno prossimo. Faremmo del nostro meglio per dare ai ragazzi un'esperienza ancora migliore."
Robin Chionna

"All’inizio ero un po’ agitata e non mi sentivo in grado di poter dare molto ai ragazzi che sarebbero venuti qui, ma ben presto mi sono resa conto che già soltanto la gioia che i ragazzi provavano a stare assieme bastava a rendere quest’esperienza meravigliosa. Voglio ringraziare di cuore le famiglie che hanno reso possibile questa opportunità e che si sono messe in gioco dall’inizio alla fine per sostenerci e aiutarci. Vedere i ragazzi entusiasti delle attività è stata per noi la gioia più grande!"
Eleonora Termine